Raggiungere i propri obiettivi con pazienza e razionalità

Questo è quello che ci dicono tutti, nessuno che ce ne dia veramente modo perché servono tempo e soldi.
Ogni santissimo giorno, siamo sottoposti a stress, a confusione o ancor peggio a costanti preoccupazioni di ogni genere.
Okay, è vero ho detto più di una volta di essere una persona molto ansiosa e lo sono davvero ma non sono mai stata cosi tanto ansiosa da essere stata considerata cronica eppure, sebbene viva una vita abbastanza agiata e con agiata intendo che ho la fortuna di mettermi da parte i soldi per qualche mia soddisfazione e che i miei mi paghino l’università oltre ad non avermi ancora cacciato di casa, di preoccupazioni ne ho.
Esattamente come tutti noi perché a parte gli sciocchi, tutti hanno delle preoccupazioni. TUTTI.
Allora che fare?
Non rinunciare a niente.
Sembra impossibile e paradossale con quanto detto sopra ma si può. Se si vuole fare una cosa, si può, specialmente se quella cosa porta un po’ di gioia nella tua vita.
Ti piace andare a correre ma hai da fare? Trova del tempo, organizzati e minimizza tutto ciò che pensi ti prenda più tempo del dovuto. Ti piace un libro ma non hai i soldi? Li avrai alla fine a costo di mettersi da parte anche solo i due euro che la nonna ti ha dato o rinunciando momentaneamente a qualcos’altro.
Lo stesso credo valga per cose più grandi, ovvio cercando di mantenere un certo raziocinio e una certa logica: non pensare di comprarti una casa senza avere un lavoro e non pensare di comprarti una Chanel se non hai i soldi per farti un’abbondante spesa comprando quello che più ti aggrada.
Io stessa sono una vera squattrinata, come ogni studentessa e devo ritenermi anche fortunata perché i miei mi tengono in casa senza essere costretta a mantenermi da sola almeno nelle cose di primaria necessita: vestiario, istruzione, cibo; ma non ho mai avuto intensione di non uscire più con le mie amiche per una pizza, non ho mai accettato il fatto di non potermi pagare delle lezioni percavallo, di comprarmi un maglione che mi piacesse o di offrirmi un caffè quando ne sentivo il bisogno.
Non è impossibile da fare, è solo tanto difficile capire quale sia in quel momento la vera priorità.

Quindi:
1. Non rinunciare a niente
2. Stilare una lista di cose che si vogliono o che si vorrebbero fare
3. Darne una priorità: per esempio al momento per me è più importante organizzarmi con i regali di natale piuttosto che comprarmi un libro che mi piace e successivamente sarà più importante tenere i soldi per l’abbonamento al maneggio piuttosto sempre del solito libro ma questo non significa che non lo comprerò; resterà li nella lista finché non sarò riuscita a cassarlo. Un altro esempio potrebbe essere che solitamente non rinuncio mai a fare un po’ di calza alla sera o a leggermi qualche riga di un libro che mi piace per lo studio, piuttosto mi alzo presto faccio quel che devo fare e alla sera invece di dedicarmi un’ora mi dedico anche solo cinque minuti ma lo faccio.
4. Avere pazienza
5. Esser grati di quel che si ha

Quest’ultimo punto credo sia molto importante. Nessuno capisce mai il valore di quel che ha finché non lo perde, io in primis, quindi cerchiamo almeno di apprezzarlo un pochino sperando di non perdere anche quello.
Ma il primo punto rimane comunque quello fondamentale, MAI RINUNCIARE.
Detto questo, mi faccio un tea e torno a studiare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...