CHIAMAMI COL TUO NOME

IMG_9834

L’omonimo film, diretto da Luca Guadagnino e scritto da James Ivory , ha riscosso gli applausi e le congratulazione che si meritava. Il libro però, pubblicato per la prima volta nel 2007 è rimasto un po’ nell’ombra fino all’uscita e il grande successo del film.

Se state pensando di avere a che fare con un autore emergente vi sbagliate di grosso; André Aciman è uno scrittore a 360 gradi dai temi complessi, trattati con delicatezza. Chiamami col tuo nome ne é un’esempio .

La trama si basa sulla storia d’amore di due giovani, Elio e Oliver, nata durante un’estate nella quale Oliver si trasferisce a casa di Elio per farsi aiutare dal padre di quest’ultimo nella tesi di dottorato. I due si piacciono ma la loro conoscenza subisce numerosi alti e bassi per una serie di ragionevoli motivi: la differenza di età tra i due – Elio è ancora un’adolescente sui diciassette anni mentre Oliver ne ha circa ventiquattro- , la breve permanenza di Oliver e un improbabile relazione omosessuale, tema ancora piuttosto delicato negli anni in cui il romanzo viene ambientato, ossia intorno alla fine degli anni del 1980.

Ad oggi credo, o almeno mi auguro, non sia il tema a toccare bensì la sensibilità e la delicatezza sommate ad un notevole dose di erotismo con le quali Aciman descrive, attraverso le parole di Elio, ogni loro incontro.

Nessuno di noi potrebbe rimane indifferente al vortice di sentimenti che si susseguono pagina dopo pagina perché ciò che provano loro è in qualche modo il riflesso di quello che noi tutti siamo: persone, bisognose di empatia, amicizia, complicità, chimica.

Finita l’estate, i due giovani si allontanano e ognuno di loro ritorna alla propria vita; con il susseguirsi degli anni poi, entrambi trovano un loro personale equilibrio adattandosi a una vita mediocre fatta di impegni, famiglie e figli.

La realtà è dal sapore agrodolce eppure nessuno dei due è triste, infondo gli basta chiamarsi col proprio nome per farsi sentire dall’altro. L’Amore avrà certamente infinite sfumature ma rimane pur sempre imprescindibile che sia una metamorfosi interiore: si è chi si ama, pur rimanendo noi stessi.

  • Titolo: Chiamami col tuo nome
  • Autore: André Aciman
  • Pagine: 271
  • Editore: Guanda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...