FROLLA CHE TI PASSA

 

thumbnail_IMG_2573 2

L’autunno è finalmente arrivato e con se praticamente tutto quegli impegni che avevo già da tempo preventivato. Ovvio che, sapere di dover affrontare un periodo più duro e intenso di altri, non significa che una volta che arriva si sia effettivamente pronti per affrontarlo. Gli ultimi esami da passare, un tirocinio introvabile e poi ancora prendersi cura di Dream, gli impegni e le scadenze di tutti i giorni, il lavoro e la carriera per Alessio…

Svegliarsi alla mattina, prendere la macchina e ritrovarsi in bottigliate nel traffico con i minuti contati per tutto quello che devi fare; andare da un professore e non trovarlo o trovarlo ma peggio ancora trovarlo poco incline ad ascoltarti. Uscire sconfortata e continuare la tua giornata dove chiunque incontri sembra essere di mal umore, maleducato, cafone e io…

okay basta meglio che mi dia una calmata e incominci a frollare.

Il potere della pasta frolla lo scoprii durante gli anni delle superiori i quali, a pensarci bene, sono stati peggiori e nessuno li batte mai.

S’inizia con il burro e lo zucchero tagliato rigorosamente a tocchetti e non sciolto prima per anticipare i tempi; seguono le uova, un po’ di latte a piacere e infine la farina. Viene sempre indicato un tot preciso nelle varie ricette, ma non credetegli perché è la frolla stessa che vi dirà di quanta ne ha bisogno. Ci si fida, e si aggiunge tanta farina quanto la frolla ne chiede per formarsi. Liscia, compatta ed elastica. Risposa circa venti minuti, giusto il tempo per lavorare il suo ripieno, e poi la si gioca esattamente come se fosse pongo.

thumbnail_IMG_2567.jpg

Neanche un sedativo riesce ad avere il potere che la frolla lo ha per me.  Lavorarla, tira fuori la mia creatività e per quel periodo che la stendo e ci gioco, sono cosi concentrata che non riesco a pensare ad altro. E poi, una volta cotta è delicata, buona e deliziosamente burrosa (chiunque mi conosca sa che per me la più grande invenzione umana è il burro).

thumbnail_IMG_2568

La ricetta è la solita (APPLE PIE DI SETTEMBRE) ma ogni volta è sempre divertente come la prima.

#frollachetipassa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...