COUNTRY HOUSE MOOD

4D04787A-A742-4C25-B91D-7B0839136B1F.jpg

Ralph Lauren se ne esce con la nuova collezione per la casa, ed io inizio a sognare ad occhi aperti. I lavori a casa di Ale sono stati fermi per un po’ e lo saranno ancora dovendo valutare una o due cose che riguardano proprio il nostro futuro.

Ma sognare un pochino non ha mai fatto male a nessuno ed in ogni caso, il buon gusto non ha tempo per cui possiamo aspettare tutto il tempo che ci vorrà!

IMG_2363IMG_2362

Nel frattempo collezionare idee e mini progetti non è male: avere già idee chiare ti permette di rendere le cose molto più facili. Le immagini che vedere mi rappresentano in pieno.

Se ho chiesto ad Alessio cosa ne pensa a riguardo? No! la casa è il mio regno…

 

Questo quindi è quel che vedo:

Coperte calde sparse tra le poltrone e in grandi cesti sopra enormi tappeti, candele profumate, grandi volumi posti l’uno sopra l’atro nei tavolini, tazzine da tea, torte appena sfornate, mattine fresche e sere tiepide davanti al calore del focolare.

E ancora, bagni caldi fatti di bolle e sali termali, letti comodi, lunghe passeggiate fatte di brevi dialoghi e infiniti silenzi, serate cinema a base di pizza e birra, partite di Risiko perse, goal mancati, amari versati e risate a non finire.

L’albero di Natale, i regali, il cenone, il desiderio di turno a ogni nuovo anno…

Svegliarsi presto per uscire di casa, collaborare con i nostri migliori amici, sellarli, montarli, muoverli, rientrare in casa affamati più che mai, stanchi e talvolta anche preoccupati.

Ogni giorno sempre uguale al precedente eppure ha qualcosa di diverso e non ti stanca mai.

 

0808fd6e2f0da2214fc2e36863156dcb86f2016b3417c31a9aa4c805b785e2db

CAPACITÀ NASCOSTE

collage 2

 

Ognuno di noi ha capacità che si ostinano a rimanere dentro il cassetto, talenti mai svelati o pregi nascosti. Altre invece, sono capacità che noi tutti possiamo acquisire attraverso nuove esperienze di vita o semplicemente aneddoti raccontatici. Qualsiasi cosa esse siano e in particolare modo dove siano: se dentro di noi o fuori, credo sia opportuno prender nota.

  1. L’elasticità è qualcosa che mi si rimprovera sempre di non avere. Virtù poco apprezzata sia da me stessa che dalla maggior parte delle persone, sto cercando di imparare il più possibile da Alessio che a mio parere lo é anche troppo. La capacità di saper scendere a compromessi, andare incontro all’altro o semplicemente saper adattarsi ad ogni evenienza, me l’immagino proprio come Alessio. Ma nessuno di voi, se non pochi, potranno capire cosa voglio dire perciò credo che l’elasticità possa essere paragonata come a un maglione di cashmere: morbido, flessibile tanto da rendere una buona vestibilità senza deformarsi, delicato al lavaggio ma di fibra resistenze e tremendamente bello. Essere flessibili ci aiuta a prendere la vita con più leggerezza; il venirsi incontro, lo scendere a compromessi, inizialmente può risultare difficile tanto quanto il maglione di cashmere potrebbe risultare costoso ma a lungo termine ne gioverà la vostra salute mentale e quindi potrete considerarlo come un ottimo acquisto.  E visto che è un buon acquisto perché quindi non comprare un maglione in cashmere! Alcuni dei miei preferiti della nuova stagione sono: Zara, Mango 1, Mango 2,
  2. Con astralità intendo dire la propensione al credere in qualcosa; qualcosa che cardini i nostri meccanismi aldilà del nostro libero arbitrio. Credo sia utile avere un po’ di spiritualità per evitare di prendere troppo tutto nel personale: alcune volte certe cose succedono e basta che tu lo voglia o meno. Personalmente credo molto nel destino e nell’influenza degli astri nelle nostre vite per questo ho deciso che uno dei obiettivi di questa stagione sarà trovarmi un ciondolo con il mio segno zodiacale. Girovagando nel web ho trovato questi ciondoli . Sono bellissimi!
  3. Preziosità: quante volte vostra madre vi ha consigliato di farvi attendere prima di rispondere al messaggio di un ragazzo che vi piaceva? Infinite! E cosi dovrebbe essere anche nella vitati tutti i giorni, ossia fare le preziose il giusto per far capire che anche noi vogliamo la vostra importanza, senza cadere nell’altezzosità che non sta simpatica a nessuno. Credo che quest’anno, più di altri, cercherò di impreziosire i miei ootd con cerchietti o ferma capelli che sembrano venuti da altri tempi!
  4. Furbizia. Ultimamente mi è stato detto che per vivere bene al mondo bisogna saper scendere a compromessi e come ho scritto poche righe qui sopra, ci sto lavorando. Nel frattempo però cerco, specialmente con Ale, di non andare a creare troppi scontri utilizzando quel poco di furbizia che mamma mi ha concesso. Sperando che Alessio non legga questa parte del post ma che si sia già annoiato, credo proprio che comprerò questo libro, edizione Garzanti per vedere se funziona o meno.
  5. La prevenzione è sempre un’ottima cosa e io di questa ne sono un’artista… no, in realtà l’artista è la mia ansia. Grazie a lei, riesco ad essere una persona molto organizzata e previdente tanto che ho incominciato a pensare alla mia età. Sono giovane lo so, ma presto non sarò più e benché non abbia mai pensato a me da vecchia, ultimamente ne sono quasi ossessionata. Come diventerò? Può suonare molto ridicolo specialmente per chi, conoscendomi, penserà: ” dimostri a mala pena 18 anni!” Ma io credo fermamente che si faccia presto a fare il salto della quaglia per questo sto cercando di regolare il mio stile di vita sia con dieta sana e del giusto movimento, sia con dei prodotti di bellezza ad hoc. Jade roller sarà sicuramente uno dei miei prossimi acquisti o in una lista di natale indirizzata a Babbo NatAle !!!
  6. Non per insistere ma ad una certa età è meglio imparare ad essere auto ironici. Questa è una capacità che non mi manca tanto che Alessio non la sopporta, specialmente quando la uso come arma di difesa contro di lui.  Questa maglietta di H&M l’ho trovata molto ironica e credo che presto o tardi sarà mia.

 

VITA DI UN EQUESTRIAN : DI DOMENICA A CAVALLO

DSC_2451

Molti, che non conoscono bene i cavalli e il loro ambiente, mi chiedono spesso quale tipo di lavoro faccia Alessio, come e quando. Molti, in moltissimi proprio, confondono il lavoro di Alessio con l’ippica, e pensando che corra in pista, lo chiamano fantino.

No, non é esattamente cosi.

Nell’equitazione esistono molte discipline: dressage, salto ostacoli, cross, ippica ect… E nella maggior parte dei casi l’unica cosa che hanno davvero in comune fra di loro é che il cavallo fa da protagonista.

I cavalli sono animali che in natura vivono in branco e su grandi distese di prato. Hanno bisogno di stare fuori, muoversi, mangiucchiare l’erba, correre e giocare.  I cavalli in box però, passano la maggior parte del loro tempo rinchiusi in una scatola di legno dove mangiano, dormono e svolgono tutti i loro bisogni fisiologici. È necessario e logico quindi  che – oltre a dover essere puliti e mantenuti in condizioni igieniche salutari –  vengano fatti uscire al prato o mossi, ciò montati e fatti allenare proprio come sportivi, da cavalieri di professione. Alessio è uno di loro.

Alessio è anche istruttore e si occupa, quando necessario, di fare lezione sia ai piccoli che ai grandi. Non ha un maneggio di riferimento ma piuttosto preferisce definirsi un istruttore freelance. Per il momento lavora a Pisa in una scuderia che possiamo considerare privata alla mattina dove aiuta a sistemare i cavalli per poi essere montati; al pomeriggio invece monta cavalli su richiesta e fa l’istruttore. Nell’ambito dell’equitazione, solitamente si ha un solo giorno libero ( che per Alessio è la domenica). e praticamente zero vacanze.

Lavorare con i cavalli significa rinunciare a molte cose e di base, essere un libero professionista. Per altre curiosità, tempo fa scrissi questo post che potrà chiarirvi qualche idea: COME CI MOSTRANO VS. COME SIAMO

DSC_2439

Come ho scritto poche righe prima, il giorno libero di Alessio è la domenica ma solo per il lavoro alla mattina, ciò significa che facendo l’istruttore freelance anche di domenica può avere lezioni. È stato esattamente cosi questa domenica.

DSC_2452DSC_2459

Questa domenica, come molte altre, la sveglia è stata alle 06.30-07.00. Ci siamo sistemati, abbiamo fatto colazione e per le 08.00 eravamo al maneggio dove Alessio tiene Dream. Per chi dovesse leggermi per la prima volta, Dream è il cavallo di Alessio.

Dream viene montata da Alessio tutti i giorni, appena ha del tempo da dedicarle: la costanza con cui un cavallo viene montato, incide quasi per l’80% nei suoi risultati, per questo non è importante solo la qualità di come si monta ma anche la frequenza. I cavalli utilizzati nell’equitazione, sono a tutti gli effetti degli sportivi ed esattamente come per un calciatore, per loro è importante non solo allenarsi bene ma anche quotidianamente.

Dopo essere stati da Dream, Alessio aveva una lezione sempre nell’arco della mattinata. Questa domenica pomeriggio invece non ha lezioni programmate e può quindi riposarsi ma ovviamente per la prossima non è certo.

DSC_2429

 

RABBITS, RABBITS, RABBITS !

IMG_2194 2.jpg

Oggi, 1 Settembre è da sempre il mio giorno preferito.

Giorno in cui, solitamente esco di casa, aldilà di ogni impegno, e vado a comprarmi l’agenda.

Sicuramente dovrei uscire dal calendario scolastico che, come è ben evidente, ancora è in me ma infondo mi piace cosi. Adoro settembre perché é il mese dell’uva, del vino, dei fichi, delle foglie rosse che fanno da tappeto rosso nei giardini delle case, dell’aria leggera e fresca ma senza il gelo dei mesi invernali, bei tea caldi bevuti alla sera magari seduti in terrazza, della malinconia che ci portiamo dietro dell’estate passata, mista allo stesso tempo di una strana eccitazione per il ritorno alla routine …

Settembre é magico ed é il mio mese preferito.

Il primo di settembre sono sempre carica di iniziative, voglia di fare, entusiasmo .. è il mio primo di Gennaio a tuti gli effetti!

Solitamente per festeggiare, preparo un dolce o dei biscotti; quest’anno non riesco per gli impegni e le cose da studiare. Tuttavia lascio qui due post fatti tempo fa proprio per festeggiare l’arrivo di Settembre e il prepararsi all’autunno:

Con la speranza che una buona torta arrivi presto, vi lascio con un augurio dalla tradizione anglosassone: il ripetere ad alta voce della parola coniglio per tre volte, all’inizio di ogni mese, dicesi porti fortuna e quindi…

 

RABBITS, RABBITS, RABBITS !!! 

 

 

BUONE ABITUDINI

IMG_2069.jpg

  • Andare a letto presto
  • Svegliarsi di buon ora
  • Prepararsi una buona colazione
  • Pianificare
  • Salutare, anche gli estranei
  • Lavarsi e vestirsi anche solo per stare in casa
  • Prenditi cura della tua pelle idratandola
  • BEVI!
  • Lavarsi le mani prima dei pasti e dopo essere tornati a casa
  • Celebrare le piccole vittorie
  • Piangere se ne si ha voglia e mai trattenersi
  • Sconnettersi almeno un’ora al giorno
  • Fare sport
  • Avere un hobby
  • Less is more: buttare il superfluo
  • Controllare le proprie spese: qualità no quantità
  • Annotare i pensieri quando ne si sente il bisogno, colorare, scarabocchiare, scrivere …
  • Andare al cinema e comprare sempre i pop corn
  • Circondarsi di buon odori
  • Comprare fiori freschi
  • Passare in edicola a comprarsi un giornale
  • Tenere ordine e pulizia
  • Allontanare persone distruttive, circondarsi di persone costruttive
  • Farsi ispirare sempre ma mai immutate: va benissimo come sei!

UNA PREVISIONE SU QUESTO AUTUNNO

DSC_2377

L’estate sta finendo e i primi temporali portano ad un calo della temperatura. Purtroppo, chi mi conosce lo sa che l’estate non è la mia stagione, per questo sono contenta che tra poco arrivi l’autunno, portando con se Halloween ed il Natale.

Questa domenica mattina, dopo un sabato all’insegna della pioggia costante e un bel temporale durante la notte, io e Ale abbiamo deciso di fare una passeggiata al Parco di San Rossore, per goderci un po’ di fresco e fare, perché no, qualche foto.

DSC_2384DSC_2385

Il parco è un area protetta dal 1979 che si estende sulle facce costiere di Pisa e Lucca. Sono presenti diversi itinerari per passeggiate o trekking in più il parco ospita l’Ippodromo con ristoranti e botteghe.

DSC_2388DSC_2397DSC_2398DSC_2401DSC_2421DSC_2425

OOTD: jeans, watch, polo (xs), cotton sweater (xs), boots 

 

Dicono che questo settembre non sarà particolarmente fresco ma che anzi, molto probabilmente farà quel caldo che non c’è stato a giugno e luglio. Mi auguro davvero di no, in ogni caso con tutti gli impegni e i progetti che io e Alessio abbiamo, speriamo sia un buon settembre!

AD OGNUNO IL SUO PICCOLO ANGOLO

IMG_2036.jpg

La scrivania è sempre stato un luogo molto speciale per me e non solo perché, dovendo studiare moltissimo sia al liceo che all’università, ci passavo molto tempo ma anche perché ho sempre sentito la necessità di aver bisogno di un luogo speciale dove dare vita alle mie idee ( e credetemi di idee strane ne ho avute in 25 anni !)

Ho passato anni a girovagare per negozi di arredamento sperando di trovare qualcosa per decorarla, sistemarla, trasformarla come più mi piacesse. Ho cambiato scrivanie, sedie, ripiani su ripiani… credo di aver speso più soldi nel cercare di esprimermi attraverso la mia scrivania di quanti realmente ne abbia spesi per Zara, trucchi costosi e cibo.

Chi mi conosce non si stupisce più di tanto ormai ad entrare in camera e vederla cambiata e in questo Alessio è già molto preoccupato per un futuro: la mia mania di designer mancata negli anni ha causato qualche piccolo danno in qua e la come mattonelle rotte, buchi inopportuni nei muri e altro ancora…ma meglio non raccontare !

Sperimentando nel corso degli anni, a mio parere, poche cose sono davvero necessarie in una scrivania ma queste devono essere ad opera d’arte.

IMG_2049

  1. Porta lettere: per tenere bollette, scontrini ma anche cartoncini, segnalibri, cartoline ect..
  2. Scrivania: trovare la scrivania che faccia per noi non è poi cosi banale come sembra. Ho sempre avuto scrivanie enormi pensando che avere tutto sopra potesse essere la cosa più comoda, in realtà crescendo mi sono resa conto che la scrivania più spazio libero ha, meglio è. Sopra ci dobbiamo lavorare e muoverci ma questo non significa che debba essere grande quanto una pista d’atterraggio. Ognuno di noi ha poi le sue esigenze: a me solitamente serve il pc e un libro sopra ma chi ha necessità di fare disegni o altro sicuramente avrà bisogno di qualcosa ad hoc per le sue necessità.
  3. Luce: la luce è ancora più soggettiva della scrivania. Il campo visivo è diverso da persona a persona e questo rende difficile poter dare consigli veri per quanto riguarda la luce. Importante è pero avere una buona luce naturale quindi cercare di posizionare la scrivania vicino a una finestra e di non ritrovarvi mai con la luce alle spalle. A me inoltre piace avere una piccola luce puntata su ciò che studio ma c’è più preferisce averla in alto, al soffitto, chi di lato come lampada staccata dalla parete…
  4. Decor: esistono persone fortunate che potrebbero studiare ovunque, poi ci sono quelle come me che mocciose e con alte aspettative, hanno la necessità di studiare in un ambiente confortevole, bello e piacevole. Avere oggetti intorno che mi piacciono mi gratifica e mi ispirano. Sopra la mia scrivania ho delle immagini che rappresentano me e il mio stile, un quadro e una foto di me da piccola. Mi piace e mi sento ricca dentro, pronta a nuove cose.
  5. Sedia: a molte persone, in realtà alla maggior parte, piace la sedia girevole con le ruote per muoversi avanti ed indietro ma a me no. Non ci so stare, e con questo intendo dire che o ci giro giocando come una bambina o spostandomi goffamente cado per terra (è successo più di una volta). Io ho una sedia bianca, da regista, con un anonimo cuscino beige che fa da contrasto alla scrivania scura. Mi piace ed è sicura per me.